Fotografare con lo smartphone: le regole di base

Prima dell’avvento degli smartphone, fare una bella foto richiedeva un bel po’ di sforzo. Dovevi possedere una fotocamera professionale o almeno una semi-pro e del software professionale per editare le immagini, inoltre dovevi investire tempo e denaro per conoscere il loro utilizzo.

 

Grazie ai nostri smartphone e alle app che possiamo scaricare, adesso possiamo scattar foto di qualità ed editarle senza perdere notti insonni; tutto questo dallo stesso strumento che utilizziamo per telefonare.

 

Non lasciarti però trarre in inganno: realizzare una bella foto con lo smartphone non è così scontato, non basta puntare e scattare e magicamente otterrai la foto dei tuoi sogni. L’internet è pieno di brutte foto fate con lo smartphone. E anche se gli ultimi trend prediligono una foto brutta ma reale ad una bella ma di stock, noi cerchiamo di farle belle e reali, ok?

 

Qual è il segreto per fare belle foto con lo smartphone? Beh, in realtà non ce n’è uno, ma un paio in più.

 

via GIPHY
 

1) Usa la griglia per bilanciare la composizione
Uno dei consigli migliori e di più facile implementazione per migliorare le tue fotografie è di attivare la griglia nella visualizzazione del tuo scatto.
La griglia fa visualizzare una serie di linee verticali e orizzontali sullo schermo del tuo smartphone, basate sulla “regola dei terzi“, un principio di composizione fotografica che divide l’immagine in terzi, orizzontalmente e verticalmente, così da avere nove sezioni.

 

Se posizioni gli elementi di interesse della tua immagine nelle intersezioni o sulle linee, creerai un’immagine più bilanciata e permetterai a chi la guarda di interagire più facilmente.

 

Per attivare l’impostazione griglia (“grid” in inglese), vai all’interno delle impostazioni della tua app fotocamera su Android o sulle impostazioni “foto e camera” del tuo iPhone.

 

 
 

2.) Focalizzati su un soggetto
Come si dice anche per le pagine web: “one big banana” : cerca di includere nelle tue foto un solo soggetto importante. Quando fotografi, fai attenzione alla composizione e, se ti è possibile, cerca di sistemare il soggetto in modo che rispecchi questo criterio (e anche la regola dei terzi di cui abbiamo parlato poco fa).

 

Alcuno fotografi professionisti sostengono che il soggetto non deve riempire tutta l’inquadratura e che due terzi dell’immagine siano spazio negativo, in questo modo il soggetto emergerà ancora di più.

 

Consiglio pro: Una volta scattata la foto, puoi utilizzare filtri o app per rendere il tuo soggetto ancora più vivido, oppure ritaglia l’immagine per inquadrare il tuo soggetto correttamente.

 

3.) Considera lo spazio negativo
Lo spazio negativo si riferisce alle aree intorno al tuo soggetto o tra più soggetti e può rendere la tua foto davvero super.
Se includi molto spazio vuoto all’interno della tua immagine, il tuo soggetto sarà particolarmente valorizzato ed evocherà una reazione più forte in chi lo guarderà.
Lo spazio negativo può essere rappresentato da qualsiasi sfondo omogeneo come un muro o il cielo o un prato o dell’acqua.

 

 

4.) Trova prospettive differenti
Scattare foto da un angolo unico e inaspettato può rendere le tue immagini uniche e memorabili.
Creerà un’illusione di profondità o altezza rispetto al soggetto. Inoltre renderà le tue immagini particolari, proprio perché solitamente le foto sono riprese da prospettive tradizionali.

 

Puoi scattare foto utilizzando il cielo come spazio negativo, oppure puoi provare una prospettiva dall’alto.

 

Consiglio pro: Se vedi che le linee della tua foto non sono dritte, puoi usare l’app SKRWT per raddrizzarle.

 

5.) Gioca con i riflessi
I nostri occhi sono particolarmente attratti dai riflessi, quindi fai attenzione alle opportunità per giocare con i riflessi nelle tue foto.
I riflessi si possono trovare in molti posti, dalle classiche pozzanghere, agli specchi, agli occhiali, bicchieri, vetrine, per nominarne alcuni.

 

6.) Usa delle linee guida nella composizione
In alcune foto ci possono essere delle linee che attraggono l’attenzione dello spettatore in un punto preciso dell’immagine.
Possono essere dritte o circolari (come la tromba delle scale, la facciata di un edificio, i binari della ferrovia, una strada, un sentiero nel bosco, ecc.)
Le linee sono ottimali per creare un senso di profondità nell’immagine, per dare tridimensionalità.

 

 

7.) Considera la simmetria
La simmetria può venire definita come “un vago senso di proporzione ed equilibrio bello e armonico”. Le immagini che includono una simmetria possono risultare estremamente piacevoli per l’occhio- è anche uno dei modi più semplici e avvincenti di comporre un’immagine.
In fotografia, per simmetria spesso si intende creare un’immagine che può essere divisa in due parti uguali e speculari.
La simmetria è diversa dalle riflessioni; può essere trovata naturalmente nelle immagini di architettura, oppure puoi costruirla tu con un setup.
Ricorda di attivare la griglia del consiglio 1 per avere una simmetria perfetta 😃

 

8.) Fai attenzione alle ripetizioni e ai pattern
Pattern ripetitivi sono molto piacevoli per l’occhio, compaiono laddove elementi grafici forti vengono ripetuti più volte, come linee, forme geometriche, colori.
Questi pattern possono dare un forte impatto visivo e fotografare qualcosa come un bel pavimento piastrellato può già essere sufficiente a creare un’immagine particolare. Fai attenzione a dove trovare questi pattern naturalmente o non intenzionalmente.

 

 

9.) Gioca con i colori selettivi.
Dai un elemento di contrasto particolare virando la tua foto completamente in bianco e nero, tranne l’elemento preponderante che sarà colorato. Un’app che fa esattamente questo è TouchColor, converte cioè un’immagine in scala di grigio (bianco e nero), lasciandoti selezionare le parti che vuoi mantenere a colori.

 

10.) NON utilizzare lo zoom digitale
Se stai fotografando da lontano, puoi essere tentato di zoommare sul dettaglio che vuoi immortalare utilizzando lo zoom digitale del tuo smartphone. Non lo fare. Lo zoom digitale praticamente ritaglia una porzione del sensore all’interno del tuo smartphone. Se puoi, cerca di avvicinarti fisicamente al soggetto, altrimenti la foto risulterà sgranata, sfocata o addirittura pixelata.
Se non puoi avvicinarti, puoi ritagliare l’immagine successivamente con una app di postproduzione, il risultato sarà migliore.

 

11.) Cattura i piccoli dettagli
I close-up di dettagli, delicati o intricati, possono risultare in immagini accattivanti. Fai attenzione ai mosaici, ai piccoli disegni, ecc.
Puoi utilizzare lo strumento “maschera di contrasto” per affinare i contorni del tuo soggetto, è presente in moltissime app di postproduzione; oppure, se hai iPhone, puoi utilizzare il filtro Clarity dell’app Camera+, definita la migliore app di foto editing da moltissime fonti.

 

 

12.) Usa la luce naturale
Lo sai quanto io sia una fan della luce naturale, soprattutto con le foto scattate da smartphone. Con le app di scatto presenti adesso, si possono davvero ottenere risultati strepitosi, con la luce naturale.
Se le condizioni di luce non sono favorevoli, puoi giocare sulle silhouettes, oppure puoi editare la foto con la tua app di postproduzione giocando sull’esposizione o usando la funzione HDR.

 

Se vuoi un elenco delle app che preferisco guarda questo post.

 

13.) Crea delle foto astratte
Le foto astratte catturano l’essenza di un oggetto, o di una serie di oggetti, senza rivelare l’intera scena, ma solo una porzione di essa. In altre parole, creano delle immagini uniche, discostandosi dall’ordinario.
Questo intento si può realizzare dando un taglio particolare ad un’immagine che solitamente sarebbe normale, oppure creando immagini molto ravvicinate di una parte del soggetto, che lasci lo spettatore curioso di capire che cosa sia. Soggetti in ripetizione o pattern possono essere ottimali per le foto astratte.

 

 

14.) Cogli l’attimo
Le foto posate possono essere ottimale per immortalare bei ricordi, soprattutto se si tratta ad esempio di foto di famiglia, A volte però, gli scatti spontanei possono essere molto interessanti.
Gli scatti “rubati” possono esprimere al meglio la personalità del soggetto. Per riuscire ad ottenere lo scatto perfetto, dovrai scattare molto. Tra tante foto, troverai quella perfetta.

 

15.) Sii non convenzionale
La composizione è una parte fondamentale dell’immagine, ma altrettanto il soggetto.
Alcune delle foto più particolari sono realizzate da idee uniche e fuori dagli schemi.
Ricorda che è più facile evocare emozioni attraverso le immagini, cerca quindi di pensare sempre a quello che vuoi comunicare.
Cerca di pensare lateralmente quando scatti, chi vedrà le tue immagini sarà piacevolmente sorpreso da un soggetto inaspettato.

 

16.) Falli sorridere
Cerca di creare immagini divertenti. Parlando sempre di evocare emozioni, il divertimento e la gioia sono sicuramente quelle da preferire per far si che le nostre immagini vengano condivise.
Se riesci a far ridere il tuo pubblico, sarà più facile che apprezzino il tuo lavoro.

 

17.) Utilizza obiettivi esterni
Ne ho parlato anche in altri post: le lenti aggiuntive ti possono permettere di creare immagini particolari e con una diversa qualità.

 

 
18.) Non aver paura di fare postproduzione
Comporre e scattare la foto è solo il primo passo per rendere le tue immagini accattivanti. Lo step successivo è la postproduzione. I filtri possono essere di grande aiuto, specialmente per le foto di food.
Te ne parlo sempre nel post dove elenco le mie app preferite.

 

Fammi sapere quale consiglio ritieni essere il più adatto a te e se ne ho dimenticato qualcuno!
No Comments

Post a Comment